Taccuino

MCE 2016 || 40esima Mostra Convegno Expocomfort

FIERAMILANO, dal 15/03/2016 al 18/03/2016 Mostra Convegno Expocomfort celebra la propria quarantesima edizione confermandosi l’evento per...
Leggi tutto...

Stazione zoologia di Napoli, Fondazione Inarcassa promuove concorso di progettazione

Martedì 12 Aprile 2016 08:19
Stampa PDF

napoli, stazione zoologicaROMA. Dopo il successo ottenuto a seguito della pubblicazione del bando per la ricostruzione del “Science Centre” di Napoli, con oltre 100 progetti pervenuti da tutto il mondo, la Fondazione Inarcassa lancia un altro importante concorso che coinvolgerà sempre la città partenopea: si tratta della ristrutturazione del corpo centrale dell’ex biblioteca della stazione zoologica “Anton Dhorn”. Storica sede dell’antico acquario inaugurato nel 1874, la Stazione Zoologica ha sede nella Villa Comunale di Napoli e il costo netto di tale ristrutturazione è stimato in 2.340.000 euro. Andrea Tomasi, Presidente della Fondazione (braccio operativo sui temi della professione creato da Inarcassa), descrive così questa nuova iniziativa: «Siamo davvero soddisfatti di partecipare attivamente alla riqualificazione di edifici storici così significativi e di enorme spessore culturale. Anche questo bando di progettazione, così come quello redatto per Città della Scienza, prevede una procedura aperta in due fasi e vi possono partecipare architetti e ingegneri residenti in un Stato membro dell’Unione Europea, che svolgono attività libero professionale e che sono comunque abilitati all’esercizio secondo le regole in vigore nei relativi Paesi di appartenenza. Inoltre, ci tengo a precisare che, come sempre, i concorsi da noi supportati sono aperti a tutti i colleghi, anche più giovani e meno strutturati». Al vincitore sarà infine garantito l’incarico professionale della progettazione. Nella prima fase del bando, i concorrenti, attraverso elaborazioni schematiche, evidenzieranno l’idea progettuale mentre nella seconda (da effettuarsi tra i progetti meritori selezionati nella fase precedente) verrà richiesta la stesura di un piano preliminare. Per saperne di più clicca qui.
Tisma

 

 

CORRIERE DEI LAVORI PUBBLICI